COMUNICAZIONE

Tecno smartphone, 2016

(cm 60x80)
Tecnica mista su tela

Disponibile

L’artista sprigiona l’energia dei colori per lanciare il suo grido di dolore di fronte alla brutalità e all’inquietudine che affliggono l’uomo contemporaneo: “frustate” di colore vengono inferte con violenza alle tele, che sembrano restare ferite come l’uomo soccombe sotto i colpi della violenza quotidiana. Si celebra, in realtà, una rivalsa dell’uomo moderno: ad essere distrutti sotto le frustate di colore sono infatti quei simboli dell’era capitalistica che hanno abbrutito l’umanità, trasfigurando l’uomo in non-uomo, come l’effimerità della comunicazione telematica, che esaspera l’individualismo imperante e così il nostro senso di solitudine. In questo modo l’Artista attua una decostruzione innovativa, non degli Oggetti, ma dei Concetti, per annientare quel sistema unificatore e svelarne tutti i pregiudizi e le contraddizioni, ma anche per affermare, de-costruendo, una costruzione di Concetti positivi, come il recupero di relazioni più intime e profonde sotto forma di oggetti che emergono concretamente dalla tela e che, desunti dalle distrazioni della nostra vita quotidiana, sembrano qui rivendicare disperatamente un nuovo senso e una nuova anima.

Richiedi maggiori informazioni senza alcun impegno e riceverai un omaggio autografato dall'Artista