SALUTE

Toxicair 01, 2019

(cm 40x60)
Tecnica: ceralacca su carta di Amalfi

Disponibile

L’artista sprigiona l’energia dei colori per lanciare il suo grido di dolore di fronte alla brutalità e all’inquietudine che affliggono l’uomo contemporaneo: “frustate” di colore vengono inferte con violenza alle tele, che sembrano restare ferite come l’uomo soccombe sotto i colpi della violenza quotidiana. Si celebra, in realtà, una rivalsa dell’uomo moderno: ad essere distrutti sotto le frustate di colore sono infatti quei simboli dell’era capitalistica che hanno abbrutito l’umanità, trasfigurando l’uomo in non-uomo, come un uso smodato di farmaci, droghe, fumo. In questo modo l’Artista attua una decostruzione innovativa, non degli Oggetti, ma dei Concetti, per annientare quel sistema unificatore e svelarne tutti i pregiudizi e le contraddizioni, ma anche per affermare, de-costruendo, una costruzione di Concetti positivi, come uno stile di vita più salutare sotto forma di oggetti che emergono concretamente dalla tela e che, desunti dalle distrazioni della nostra vita quotidiana, sembrano qui rivendicare disperatamente un nuovo senso e una nuova anima.

Nell'opera Toxicair, invece, l'oggetto c'è ma non si vede. Il punto su cui l'artista pone l'attenzione è il peso dell'invisibile e quanto esso in realtà ci sfugga; non si tratta qui di un invisibile astratto, bensì di un invisibile concreto, materiale, che, sfuggendo alla nostra vista, non percepiamo e sottovalutiamo, eppure esiste. È un invisibile che ha un peso, ma che, soprattutto, ha la forza di penetrarci impercettibilmente, e, peggio, di ucciderci pian piano... ad ogni respiro. L'"oggetto" che non vediamo nell'opera ma che tuttavia c'è, è esattamente quello che non vediamo nell'aria ma che tuttavia c'è e respiriamo ogni giorno: le invisibili nanoparticelle che inquinano l'aria e che pervadono e contaminano irrefrenabilmente le nostre cellule e il nostro DNA senza che ce ne rendiamo conto. Il "peso" dell'invisibile...

L'artista riserva lo sconto del 10% sull'acquisizione dell'opera se generata dalla richiesta di INFO del Modulo sottostante.